STORIA  E  SIGNIFICATO  DEL   LOGO  DI  ISTITUTO

 

logo scuola

  

L’I.C. n. 1 “L.MIlani” di Policoro è nato nel settembre del 2012 quando, a seguito della Delibera del Consiglio Regionale della Basilicata (n. 268 del 6 marzo 2012) sono state raggruppate sotto un’unica Dirigenza Scolastica la Direzione Didattica – I Circolo – “L. Milani” e n. 6 classi di scuola sec. di I grado dell’Istituto “Aldo Moro”.

L’obiettivo principale del nuovo Istituto Scolastico è stato quello di costruire una precisa Identità condividendo valori e percorsi didattici unitari..

Il riferimento principale di tutti è stata la figura di Don Lorenzo Milani (Sacerdote e Maestro).

Quando è stato costruito il nuovo sito web dell’Istituto (www. icmilanipolicoro.gov) è stata inserita come prima immagine una foto di Don Lorenzo Milani seduto intorno ad un tavolo insieme ai suoi studenti.

Si è resa, quindi, necessaria l’elaborazione di un Logo che rappresentasse graficamente l’identità, i valori, gli obiettivi dell’Istituto.

Per questo motivo è stato, quindi, indetto un concorso (“Un logo per la mia scuola”) rivolto a tutti gli alunni di scuola Primaria e della scuola Sec. di I grado.

Dall’analisi dei lavori grafici prodotti dai vari alunni sono stati individuati  i vari elementi che sono stati raffigurati nel Logo e che assumono i seguenti

significati:

  1. la figura stilizzata al centro del Logo rappresenta:
    1. la centralità dell’alunno; ogni azione educativa e didattica deve essere programmata e realizzata in base ai reali bisogni di ogni singolo alunno;
    2. i 3 diversi ordini di scuola e le diverse modalità di sviluppo e apprendimento della persona:

-     il colore fucsia (delle gambe) rappresenta la scuola dell’infanzia (fase preconcettuale), la scuola del fare, del manipolare, la scuola dell’operare attraverso i 5 sensi ed il movimento;

-          il colore arancione (delle braccia) rappresenta la scuola primaria (fase delle operazioni  concrete)

-          il colore giallo (della testa) rappresenta la scuola Sec. di I grado (fase delle operazioni formali).


2) l’arcobaleno, di 5 colori, rappresenta:

  1. le 5 dita della mano; le mani accolgono e si prendono cura dell’alunno;
  2. le 5 linee del Pentagramma musicale (a sinistra della lettera L. si trova un punto rosso che rappresenta l’antico “Punctum” con cui venivano rappresentate le note nell’antica notazione musicale)
  3. la varietà dei colori in rappresentanza dell’accoglienza di ogni tipo di alunno ed etnia (inclusione ed intercultura) e dell’allegria e vivacità che ha caratterizzato tutti i disegni prodotti dagli alunni.

3) le matite con cui è rappresentata la parte inferiore dell’arcobaleno rappresentano la scuola e le diverse discipline che, però, poi perdono la loro netta linea di demarcazione per protendere, simbolicamente, ad un apprendimento unitario della realtà.

4) le lettere I e C che si trovano sulle braccia stilizzate della persona rappresentano le iniziali sia dell’Istituto Comprensivo che della frase I Care che deve rappresentare il principio fondamentale di ogni agire di tutto il personale, Docente e non Docente, di questa scuola. La grandezza delle lettere è superiore al disegno della testa in quanto si vuol affermare che l’accoglienza e la cura della relazione educativa devono prevalere sullo sviluppo delle conoscenze e competenze della persona.

5) La colomba rappresenta il simbolo della Pace che deve ispirare coscientemente l’agire quotidiano di ognuno ed essere la base della permanente educazione alla convivenza civile.

6) La parola Policoro è stata volutamente scritta con il colore Blu per rappresentare la cultura del Mare che deve diventare sempre più patrimonio delle future generazioni.

7) Il colore Giallo rappresentala solarità della scuola ossia il continuo richiamo all’Educare al Pensiero Positivo inteso sia come educare a vivere con consapevolezza e positività sia come educare a vedere, sempre e prima di tutto, ciò  che di positivo c’è in ogni persona.

8) il Logo è aperto nella parte superiore in quanto rappresenta la proiezione nel futuro e l’impegno della scuola a far crescere e rendere autonomo ogni bambino.

Storia

L’ideazione di questo Logo è stata fortemente influenzata dai bellissimi disegni degli alunni. Tutti i lavori grafici sono stati premiati con una pergamena con cui la commissione ha sottolineato l’originalità e la positività di ogni lavoro. I colori, l’allegria e la creatività hanno caratterizzato tutti i disegni; simpatiche ed originali sono state anche alcune frasi in rima e sotto forma di spot pubblicitario:

-          scuola Milani: ha il tuo futuro nelle sue mani (v. l’idea della mani che racchiudono la figura del bambino);

-          scuola Milani: la scuola per me (V. la personalizzazione dei percorsi educativi e didattici);

-          scuola Milani: apre la porta anche agli estranei (V. l’Intercultura).

Molti disegni hanno rappresentato la scuola come:

-          luogo di accoglienza, socializzazione, amicizia, serenità e crescita;

-          luogo del sapere e della conoscenza, luogo di divertimento e dello star bene insieme.

Molti hanno rappresentato la scuola come: barca della vita; mare del sapere.

Molti hanno rappresentato in svariati modi le discipline, i vari ambienti (la Palestra, l’Aula Magna, le varie aule) ed i vari Progetti realizzati nel corso degli anni (v. Progetti Musica, Sport, Teatro, oppure, legati ad esperienze sul mare, sui luoghi archeologici, nelle aziende agricole ecc…).

Un ringraziamento particolare va alla Prof.ssa Anna Maria Lorè, docente di arte e Immagine presso la scuola sec. di I grado nell’a.s. 2013-2014 che ha brillantemente curato l’elaborazione grafica del Logo e che con pazienza e disponibilità ha apportato le varie modifiche suggerite dalla Commissione appositamente istituita e composta dalle Docenti Maria Teresa D’Elia (docente di scuola Primaria), Rita Grandinetti (docente di scuola sec. di I grado) e dal Dirigente scolastico Agnese Schettini.

Il Logo è stato approvato dal

-          Collegio dei Docenti il 10 novembre 2014

-          Consiglio di Istituto con la Delibera n. 97 del 18 novembre 2014

E’ stato ufficialmente presentato ai genitori ed a tutta la comunità con una manifestazione che si è tenuta Mec. 28 gennaio 2015 alle ore 17.00 presso la Sala Consiliare del Comune di Policoro ed in cui sono interventuti:

-          il Sindaco: Dott. Rocco Leone

-          l’Assessore alla Pubblica Istruzione: Dott.ssa Livia Lauria

-          il Dirigente Scolastico: Dott.ssa Agnese Schettini

-          la componente dell’Organismo Nazionale di Garanzia AIMC: Dott.ssa Anna Maria Bianchi

-          il Vicario Episcopale per il laicato: Don Salvatore De Pizzo

-          il Vescovo della Diocesi di Tursi-Lagonegro: S.E. Mons. Francesco Antonio Nolè

In questa occasione il Vescovo S.E. Mons. Fr. A. Nolè ha invitato i presenti a vedere nelle 10 matite del Logo anche le regole (i 10 comandamenti) che spingono e guidano l’uomo alla sua formazione integrale ed al raggiungimento della vera pienezza della vita.

   
© ALLROUNDER