Cl@sse 2. 0

 Il nostro Istituto è stato selezionato per il progetto "Cl@ssi 2.0"



Google Drive e l’elaborazione della cronaca giornalista in occasione del

“Mercatino della Solidarietà  per Natale”.

Cronaca giornalistica… 2.0

Gli alunni della classe sperimentale, hanno utilizzato con soddisfazione e divertimento i documenti di Google Drive.

Nel dettaglio, ogni alunno ha aperto l’applicazione Documenti Google (i fogli personalizzati con il nome di ogni alunno sono stati creati in precedenza) e quindi il proprio documento, mentre sulla LIM veniva visualizzato il foglio dedicato alle maestre (dopo essere entrata nell’account Google Drive, attivato in precedenza per la classe).

 

20141125 100828

  

Su quest’ultimo foglio, c’era la cronaca  che gli  alunni  hanno riscritto sul proprio pc. Durante tutto il lavoro, con l’aiuto della schermata sulla LIM, sono state fornite le spiegazioni sull’uso dei vari programmi: di  video-scrittura, power-point, paint.

Gli alunni, quindi, hanno scritto le diverse cronache, hanno scannerizzato i loro lavori  e  hanno osservato, con estrema attenzione,le correzioni degli  errori sia di spaziatura sia di battitura ed altro.

Hanno apprezzato notevolmente sia le loro capacità tecnologiche sia le numerose potenzialità che offre il servizio web di storage e sincronizzazione online quale,

appunto Google Drive e stiamo programmando altre nuove attività per i prossimi mesi…

 

 20141125 100752  20141125 100801
 IMG-20141223-WA0006

 


libri scolastici1-278x300

downloadIl nostro primo libro digitale su:

mano destra“La storia di Policoro dalle carte al web. Percorsi di ricerca tra storia e contemporaneità della città”

Abbiamo costruito una specie di "mappa" per capire meglio dove e come indirizzare la ricerca. Con l’utilizzo dello scanner, di un programma di trattamento di immagini ed un programma di videoscrittura si sono realizzate tutta una serie di interessanti attività collegate al progetto/libro.

Il lavoro di recupero di informazioni e fonti si è svolto su due binari: quello tradizionale diricerca archivisticae quello più innovativo di ricerca digitalizzata, sicuramente più stimolante, perché vicino al loro mondo. Il metodo tradizionale di ricerca, ha permesso agli alunni di agire all’interno di quelleprocedure di selezione-scomposizione-critica-interpretazione-ricomposizione delle fonti.

Determinante è stato altresì l’apporto delle testimonianze dei nonni i quali hanno narrato storie di grande umanità, appartenenti a gente semplice. Questa tipologia di fonte si è rivelata strategica, in quanto ci ha permesso di ricostruire non solo gli eventi ma soprattuttoil modo in cui quegli eventi sono diventati vita per i protagonisti.

Sicuramente all’interno delle strategie adottate in questa tipologia di didattica laboratoriale, un ruolo importante è stato quello rappresentato dal Cooperative Learning.
Questo metodo di insegnamento/apprendimento ha mostrato agli studenti come lavorare in team per dare forma al progetto/libro

   
© ALLROUNDER